La mosca tagliato 1024.jpg

11/09/2012 

Movimento Patria Nostra

Siamo gente del Popolo e combattiamo per esso.

Intervista a Valerio Arenare segretario politico nazionale.

*

Come e perché nasce Movimento Patria Nostra?

Il Movimento Patria Nostra nasce nel 2010 dalla necessità di creare un laboratorio di idee e azioni che pur vivendo la realtà attuale non dimenticasse ciò che siamo e da cosa veniamo, particolare che purtroppo molti partiti e movimenti che si dichiarano di ispirazione fascista hanno dimenticato. Non un nuovo partito, ma un associazione di uomini e donne uniti dall’amore viscerale per la Patria che hanno deciso di dare il loro modesto contributo per la rinascita di quel glorioso paese che si chiama Italia. Un movimento politico composto da persone comuni e non da politici di professione, senza nessuna pretesa, solo la voglia di combattere per se stessi, per il popolo e per i nostri figli. Per questo motivo nasce Patria Nostra per dare voce agli inascoltati. Questo era l’intento mio e di Angelo Mortati, attuale presidente, e di chi tre anni fa decise di dar vita ad MPN.

Quali i vostri obiettivi?

Non abbiamo obbiettivi prefissati, progettiamo e costruiamo giorno per giorno. Siamo gente del popolo e combattiamo per esso. Nessun obbiettivo politico, solo la volontà di fare del nostro meglio per la nostra Patria.

Il Movimento Patria Nostra è il fondatore del C.I.M.A. di cosa si tratta?

Stiamo anche lavorando a questo importante progetto che si chiama C.I.M.A. ovvero Confederazione Internazionale dei Movimenti Antagonisti. Una confederazione in cui i movimenti nazionalisti di tutto il mondo possono ritrovarsi per condividere idee, progetti e iniziative. Abbiamo movimenti associati in Messico, Brasile, Spagna e Argentina, ed importanti collaborazioni con grossi movimenti nazionalisti come il CONOMEX in Messico, Movimento Nazionalista Colombiano, Movimento Nacional Patriota in Argentina e con altri abbiamo iniziato importanti dialoghi.

I punti fondanti e fondamentali del movimento?

Il Movimento Patria Nostra ha lo scopo di svolgere e promuovere la più ampia attività politica e sociale per sostenere e tutelare i diritti degli Italiani, sia residenti in Italia che all’Estero, principalmente attraverso la riscoperta delle proprie tradizioni e del proprio patrimonio storico, umanistico, artistico e ambientale e la ricostruzione dell’ideale di appartenenza all’ Italia e dell’orgoglio di essere italiani. Il Movimento Patria Nostra è una forza politica che ha come obiettivo politico quello di condizionare le scelte di governo del paese affinché siano tutelati i diritti di tutti i cittadini italiani nell’ottica di una equa ridistribuzione delle risorse di sviluppo nazionale ed internazionale; e ciò mediante la realizzazione delle necessarie infrastrutture e strutture tese ad un riequilibrio del baricentro economico del sistema Italia. Questi i punti fondamentali per MPN: La Patria e gli Italiani.

Quali prospettive per le prossime elezioni?

Per ora stiamo alla finestra, per noi le elezioni non sono un fine, ma un mezzo che ci permette maggiore visibilità, quindi la possibilità di far sentire la nostra voce fuori dal coro. Vedremo! Il 7 Ottobre a Predappio si riunirà il Direttivo Nazionale, in occasione della nostra annuale commemorazione in ricordo di Benito Mussolini e degli Uomini e donne di coraggio che combatterono per difendere l’onore della Patria dopo il tragico 8 Settembre 1943. In quell’occasione decideremo se ci sono opportunità di presentare il nostro simbolo alle prossime elezioni. Probabilmente ci sarà qualche piacevole sorpresa.

 

C’è la possibilità di avere una coalizione a destra della destra?

Il Termine destra non mi piace, non mi ci riconosco. La Destra è sinonimo di Borghesia, la stessa che Mussolini odiava e combatteva. Preferisco il termine Nazionalista è quello più idoneo. Comunque un patto di collaborazione esiste tra tre forze nazionaliste ovvero Forza Nuova, Movimento Patria Nostra e Movimento Nazional Popolare. Fu siglato nel 2011, con la benedizione del Maestro Rutilio Sermonti, da me, Roberto Fiore e Nicola Cospito. Non è una coalizione, ma un accordo per collaborare in iniziative comuni come il Compra Italiano, la Moneta del Popolo, la lotta alla casta e tante altre. Non è detto che in un futuro prossimo diventi una vera coalizione politica. Abbiamo anche ottimi rapporti con il Nuovo Ordine Nazionale di Giuseppe Martorana, abbiamo collaborato in passato con il M.I.S. e siamo pronti a nuove collaborazioni. Il mio sogno è di vedere combattere insieme, e non parlo solo alle elezioni,  tutti i movimenti nazionalisti italiani, pur conservando le proprie differenze, statuti, bandiere ed organigrammi, ma uniti per combattere per il bene della nazione.

Come vedi la situazione politica Italiana ed Europea?

Critica! Molto critica! La crisi economica ci sta devastando, e la classe politica italiana è incapace di trovare adeguate soluzioni. Affamando il paese non si può farlo rinascere. Bisogna diminuire la pressione, dare respiro agli italiani, aiutare le imprese, non si può pensare solo a risanare con tasse. Il Popolo deve avere la possibilità di spendere per poter contribuire alla ripresa della produttività e quindi la possibilità per le aziende di riprendere a lavorare e quindi anche ad assumere. Ma la nostra classe politica attuale è, oltre che incompetente, anche sorda alle esigenze del paese o forse dovrei dire distratta! Troppo impegnata a pensare a come conservarsi le poltrone ed l’unica ripresa che gli interessa è quella delle loro tasche. In Europa si avverte il nostro stesso disagio a causa di questa crisi mondiale, ma alcune note positive ci sono. In alcuni paesi il popolo ha deciso di protestare e di mettere alle strette i governi, basti pensare alla Grecia, la Francia o alla Spagna. Chissà se anche in Italia vedremo un Alba Dorata.

Che cosa serve alla nostra Nazione, al nostro popolo?

 

Alla nazione serve il coraggio del cambiamento! Sono anni che siamo popolo dormiente. Bisogna riscoprire l’amor Patrio e lottare per rivedere splendere la nostra magnifica terra. Il popolo deve riappropriarsi della sovranità politica, diventare protagonista ed unico artefice del suo destino. Mettere al centro della discussione politica gli Italiani e le loro necessità. Cancellare questa classe politica fatta da corrotti, inetti, immorali, collusi, ignoranti, mistificatori, anti-nazionalisti, finti buonisti e finti benpensanti. Ricominciare a lavorare per la ricostruzione di questa grande Italia. Serve coraggio, serve amore per il popolo e la Patria. In sostanza:Servono i veri Nazionalisti.