La mosca tagliato 1024.jpg

3 MARZO 2013  

 

valerio.jpg

Valerio Arenare (Mnp):

«Tutti uniti, da CasaPound a Forza Nuova, da Fiamma Tricolore a Ordine Nuovo»

Lettera aperta a chi ha voglia di leggerla:
Carissimi,
Chi vi scrive è a capo di un piccolo movimento nazionalista denominato “Patria Nostra” che alle elezioni appena trascorse si era candidato alla Camera con Forza Nuova nel Lazio, ma questo ha poca importanza. Ha poca importanza perchè non vi scrivo come capo del mio movimento, ma vi scrivo come cittadino Italiano che ama la propria Patria ed è stanco di vederla andare sempre più verso al Baratro grazie a scellerati Governi che si sono susseguiti negli ultimi 67 anni.
Abbiamo visto passare Governi di Centro Destra, di Centro Sinistra e tecnici che hanno letteralmente ucciso il popolo e ora ci troviamo a subire un Governo che per stabilizzarsi e durare è costretto a ricorrere ad inciuci trasversali il tutto a danno del popolo (come al solito).
Oltre al PDL, PD, 5 Stelle e Centro, alle elezioni si sono presentate anche molte liste che per comodità di scrittura definiamo “d’area”: Forza Nuova, Casapound, Fiamma Tricolore, in Campania Rinnovamento Missino e in Veneto Fiamma Futura. Malgrado ognuno di noi cerca di trovare lati positivi nel risultato, con molta franchezza nonostante il grande impegno di tanti uomini e donne, il risultato è stato assolutamente deludente! I motivi sono molteplici, qualche errore da parte nostra (qualcuno per ingenuità, qualcuno forse anche per superficialità), l’esplosione di Grillo che ha levato voti a destra e sinistra, la poca visibilità da parte degli organi di stampa..etc. etc. tutte giustificazioni validissime, ma la sostanza non cambia… il risultato è pessimo! Sicuramente questo non demoralizzerà i militanti dei movimenti convinti di essere dalla parte giusta e sono sicuro che già da domani saranno in piazza a far sventolare bandiere! ma il risultato rimane sempre disastroso e al Governo ci troviamo Bersani, Berlusconi e Grillo e permettetemi di dire, da 67 anni ci ritroviamo ancora senza nemmeno l’ombra di un uomo che ci rappresenti e che ci faccia da portavoce!
Sicuramente ora molti di voi inizieranno a dire:”ecco un altro che parla di unità d’area!” e “io con quelli non mi unisco, io sono più fascista di loro” e “Loro sono così e noi cosà!” e avete ragione io sono un altro che parla di unità d’area! Un unità d’area composta da movimenti nazionalisti che hanno a cuore le sorti del paese! certo non partiti disposti a vendersi a massoni e collusi o provare accordi con abortisti e pro coppie gay! Si, perchè in fondo i nostri movimenti sono uniti da questa idea di base :”ritornare a sognare un Grande Italia!” Certo, siamo diversi tra di noi, abbiamo origine comune, ma il tempo, le diverse esperienze dei fondatori e dirigenti, le esigenze dei propri movimenti, le influenze esterne…ci hanno diversificato in modo sostanziale, pertanto trovo impossibile parlare di unità totale e di unica bandiera! E sopratutto sarebbe anche una mancanza di rispetto al senso di appartenenza per tutti i dirigenti e militanti che si sono sacrificati per sostenere le rispettive bandiere nonostante i tanti ostacoli che abbiamo dovuto affrontare! Ma io vi parlo di un Fronte Sociale che si unisca nelle cose che contano e che ci vedono d’accordo (e sono tantissime), comprese le lotte elettorali. Un blocco in cui trovi spazio ogni movimento dal più piccolo al più grande con rispetto reciproco e sopratutto con la coscienza che per ottenere qualcosa dobbiamo sostenerci l’un l’altro e non azzannarci a vicenda! Un Fronte in cui non esisti un leader ma tanti portavoce e un unica voce designata a rappresentare gli altri! Un Gruppo di lavoro dove le idee di tutti possano essere valutate e se ritenute valide da tutti portate avanti! Senza snaturarci, senza perdere le nostre differenze, senza perdere le nostre esperienze…ma anzi così ognuno di noi avrà la possibilità di crescere e fortificarsi! Il Fascismo ci insegna che anime diverse possono dialogare tra loro e collaborare nonostante le differenze! Nel PNF c’erano socialisti, nazionalisti, uomini più spostati a sinistra e altri a destra…era un blocco granitico di persone diverse che si unirono per combattere insieme per amore della Patria! Ebbene noi certo non possiamo minimamente paragonarci a loro, ma possiamo umilmente provare a fare qualcosa di simile! A capo non avremo il Duce ne tanto meno nessuno che possa avvicinarcisi , ma tutti insieme possiamo comunque riuscire in quello che quasi tutti i nostri militanti sperano! Ci sono tanti motivi che ci separano, divergenze recenti e passate, qualche dispetto reciproco, qualche incomprensione, un po di presunzione di ognuno di noi (particolare che ci ha sempre contraddistinto) etc. etc. ma io vi chiedo… tutti questi problemi non possono realmente superarsi? Se abbiamo un unico obiettivo non possiamo mettere da parte odi e rancori? Per amor della Patria non possiamo sotterrare le asce di guerra? Anche durante la costituzione del PNF (lo so sono ripetitivo) fu fatto! Io credo ne valga la pena! E anche le ambizioni personali, non verranno soffocate, tutt’altro saranno esaltate dalla possibilità di arrivare davvero da qualche parte! Sono anche a conoscenza (visto che vi ho partecipato) che in passato è stato provato a fare ciò che vi chiedo, con Area Destra (da cui nacque il patto federativo che unisce FN, MNP e MPN) e con l’adunata sociale di Subiaco (esperienza stupenda), entrambe però non riuscirono nell’intento per vari motivi che conosciamo e che è inutile io ripeta (anche perchè rischierei di scatenare nuove polemiche inutili). E’ stato tentato anche in altre occasioni e sedi, ma questo non vuol dire che non ci si possa riprovare nuovamente! un ultima volta e poi andrà come andrà! Vi voglio solo far riflettere su un dato, prima insieme raggiungevamo e superavamo l’1% ora insieme l’1% manco lo vediamo! sicuramente non sarà sempre così, Grillo probabilmente è solo un fenomeno passeggero, quando si capirà davvero chi è che lo manovra sicuramente scomparirà come altri fenomeni già visti! ma nel frattempo? aspettiamo crogiolandoci su chi è andato meno peggio alle elezioni o su chi si ritiene più puro dell’altro? Credo che nessuno di noi vuole realmente questo! E allora perchè non riprovare ancora a costruire questo blocco sociale, questo fronte comune, questa confederazione (forse la forma più appropriata) di movimenti nazionalisti? Non costa nulla! in questo momento realmente non abbiamo nulla da perdere, ma solo da guadagnare! Non ve lo chiede il responsabile di un movimento, ma un Italiano che crede in valori che gli furono insegnati da suo padre che a sua volta gli insegno suo padre! e che sono sicuro sono gli stessi vostri, altrimenti non staremo in questa parte della barricata a combattere per l’Italia e per il popolo Italiano! Probabilmente questa mia lettera non verrà letta o se letta verrà cestinata con una risata, ma vorrei solo farvi riflettere su una frase del Maestro Sermonti:” Durante la Repubblica Sociale eravamo tutti diversi tra noi, ma avevamo individuato il nemico e sparavamo tutti nella stessa direzione!”… Credo che anche noi sappiamo bene chi è il nemico e sicuramente non è in mezzo a noi, allora perchè non ci mettiamo fianco a fianco e spariamo nella stessa direzione? Ne guadagneremo tutti! Pensateci…ve lo chiede un Italiano!
vi saluto Cameratescamente

Valerio Arenare

(Questa mia forse inutile e sempliciotta lettera verrà spedita, dopo essere stata riletta ed eventualmente corretta, nei prossimi giorni a Roberto Fiore di Forza Nuova, Gialuca Iannone di Casapound, Luca Romagnoli di Fiamma Tricolore, Giuseppe Martorana del Nuovo Ordine Nazionale, Raffaele Bruno del Rinnovamento Missino, Bruno di Luia per Solidarietà Sociale, Vincenzo Nardulli per Comunità Militante Castelli Romani e a tutti i movimenti e partiti che si dichiarano origine comune indifferentemente dalla loro grandezza).