lamoscabianca

29 Marzo 2016

FORZA NUOVA REFERENDUM 17 APRILE

Forza Nuova spiega perché voterà SI' al referendum del 17 aprile contro le trivelle selvagge

Forza Nuova è nata per difendere anche il nostro territorio, il nostro mare, la nostra agricoltura,

 i nostri bei paesaggi e colline, modellati dal duro lavoro e dal sacrificio di generazioni di uomini e donne.

Le trivellazioni necessitano, invece, di enormi quantitativi di risorse idriche e implicano

l’uso di prodotti cancerogeni e radioattivi.

La raffinazione comporta emissioni nell' atmosfera di particelle combuste altamente inquinanti.

Il trasporto degli idrocarburi è legato all’inevitabile sfregio del nostro suolo,

attraversato da tubazioni che le società petrolifere, una volta avvenuto lo sfruttamento,

non si premurano di rimuovere.

Inevitabili, come rilevano alcuni studi e analisi effettuati nei siti interessati,

sono, inoltre, la compromissione delle falde acquifere e l’inquinamento atmosferico,

con tutte le conseguenze connesse all’economia rurale già gravemente compromessa,

e il rischio terremoti.

Infine, ma non certo in ordine di importanza, siamo contro le trivelle selvagge

e lo sfruttamento del territorio nazionale perché operato da società petrolifere straniere che,

in cambio di ritorni irrisori per le amministrazioni locali e per le casse dello Stato,

hanno come unico scopo la rapina economica dei nostri territori.

Da sempre chiediamo, infatti, che si dia vita, finalmente,

ad una vera politica energetica nazionale, necessaria all’intero sistema produttivo italiano

e indispensabile per l'esercizio di un'autentica sovranità.

Un sistema energetico integrato sostenibile (fonti rinnovabili+idrocarburi)

secondo noi è possibile, basterebbe nazionalizzare lo sfruttamento delle nostre risorse,

vincolandolo alla produzione nazionale e destinandolo ai settori vitali e strategici per l’economia italiana.