11/06/2009

 

STAMATTINA ALLO SPECCHIO

 

Mi vedo già stamattina una serie di personaggi caratteristici del nostro mondo ideale,

di fronte allo specchio.

Qualcuno avrà imprecato,

qualcun altro dato la colpa alla Santanchè,

altri hanno incolpato la lega o Berlusconi con l’appello al voto non utile.

Io la penso diversamente.

Non sono gli altri che sono bastardi,

sono i nostri capi che sono cretini.

Siamo retti e guidati da dei cretini che con la loro boria hanno prodotto questo bel risultato.

Il ragionamento è molto semplice:

io ho un solo voto, non due e nemmeno tre.

Ho degli amici ne La Destra,

altri in Forza Nuova ed altri ancora nella Fiamma Tricolore. Devo scegliere…

Dato che la rivoluzione,

se la aspettiamo da questi strateghi,

è difficilmente attuabile,

devo scegliere a chi dare il mio voto.

Sarebbe bastato mettere a simbolo elettorale

solo una fiamma senza nomi,

oppure una celtica,

oppure un tondo nero

con due lettere bianche ED (Estrema Destra)

oppure anche un quadrifoglio o una spiga.

Ogni uno  avrebbe votato scegliendo il proprio candidato oppure le 5-6 formazioni politiche avrebbero

spartito i candidati equamente prima.

Ma no.

Si doveva andare divisi poiché c’è un gusto sadico a perdere:

COGLIONI!

Lo volete sapere perché sono anni che non vengo accettato nelle liste della destra nella mia regione,

le Marche?

Perché qualcuno non ama le persone troppo attive,

quelle che potrebbero emergere mettendo in ombra

alcuni stupidi papaveri.

Poco male, ci ho fatto il callo e me ne frego.

Ma non potevo esimermi dal rendere pubblico il mio pensiero libero:

SONO DEI COGLIONI.

E SI VERGOGNASSERO!!!

 

Michele Logiurato “ Michele di fiò”