La mosca tagliato 1024.jpg

RIFLESSIONE

5 Agosto 2009

 

Dopo tanti anni d’interessi politici,

oggi mi rendo conto che a Destra non c’è e non ci sarà mai

un partito unico.

Quando si comincia a perdere i voti,

il problema è all’origine.

Bisogna essere coerenti alla propria natura.

Meglio un partito coerente che un’alleanza accomodante.

Un Partito può uscire dagli schemi,

con le proposte e la coerenza.

Bisogna riformarsi con uno spirito nuovo,

senza compromessi.

Noi siamo Popolo,

e come Popolo vogliamo essere rappresentati da chi,

come noi, è realtà ed esempio del proprio mondo.

C’è bisogno di esempi, di presenza,

di militanza, chi avrà la costanza di impegnarsi in questo,

sarà gratificato anche dai voti.

Meglio essere una Mosca Bianca

che delle miriadi di mosche multicolori.

Le differenze sono diventate abissali.

Io preferisco la coerenza,

voglio vedere le proposte di tutti i partiti sul sociale,

sulla famiglia, nella Politica Estera,

sulle Banche, sul mondo del lavoro,

nell’essere presente, nel fare esempio.

Chi come me ha creduto in un’idea,

in una lotta e perché no in una possibile rivoluzione,

vuole cose concrete.

Non si può cambiare  secondo di dove tira il vento.

Bisogna combattere il lassismo culturale, la piaga della droga.

Proposte, realtà, dare esempio, sul sociale, nella cultura.

Per i giovani e le famiglie, nel lavoro.

Un appello a tutti i partiti è ora di dimostrarci chi siete

e che cosa volete fare , vogliamo scegliere,

vogliamo essere.

Questo vogliamo, un partito nostro,

con volti nuovi,

che sa quello che serve per mandare avanti una famiglia,

un lavoro.

Questi sono i nuovi miti,

esempi da portare avanti,

chi manda avanti una famiglia numerosa,

chi è coerente con le proprie scelte politiche,

chi ha una fede da seguire,

con mille difficoltà ma sempre con il sorriso sulle labbra.

Sono convinto che ci siano molti elettori,

che aspettano una nuova realtà Politica a Destra,

per tornare a essere di Destra.

 

Stefano Pantini